MAKING OFF Opificio della fotografia

Un’idea di Federicapaola Capecchi. in collaborazione con Francesco Tadini, Spazio Tadini Casa Museo, PhotoMilano, ISP Italian Street Photography

Parte un progetto formativo a lungo termine. Inizia ora, per forza di cose online data la situazione attuale, ma proseguirà – anche dal vivo – anche ad emergenza terminata. Prevederà, dal vivo appena possibile, workshop e ulteriori formule di approfondimento. Uno dei workshop che invece sarà possibile fare online è quello di post produzione previsto per luglio 2020

Il primo corso / laboratorio che puoi gestire su misura per te, composto da incontri generali e individuali che programmi in base ai tuoi tempi e le tue disponibilità. Una squadra di professionisti, il loro mestiere e le loro conoscenze, i vostri lavori.

Un laboratorio dedicato all’approfondimento e alla crescita dei vostri progetti fotografici. Parallelamente ad una serie di brevi interviste sia ai professionisti di MAKING OFF che ad altri protagonisti della fotografia.

Una serie di incontri online (per forza di cose al momento) che non vogliono essere una lettura portfolio ma un vero e proprio opificio di lavoro pratico con un percorso di approfondimento/affiancamento – una volta visto il materiale – per attuare le “migliorie” eventualmente suggerite, possibili o richieste direttamente dagli iscritti.

I lavori selezionati vengono visti da un team di professionisti che individua punti di forza e punti di debolezza, sui quali si passa all’approfodimento/affiancamento formativo “one to one”. Lezioni mirate sul lavoro già esistente o appena iniziato e allo sviluppo della idea. Non una lezione unica ma quelle necessarie (concordate direttamente con il team) a seguire lo sviluppo del progetto. Tutto in modo molto pratico. Dalla post produzione al linguaggio. Oltre a quanto suggerito dal team di lavoro sono gli stessi iscritti che possono chiedere di approfondire la post produzione piuttosto che altro. Al termine dei singoli momenti formativi un nuovo incontro con il team di professionisti sarà per mostrare il lavoro finito e riceverne ulteriori considerazioni.

Il team di tutor, a processo ultimato, decreterà un vincitore assoluto – Premio della Critica – che vedrà pubblicato il suo progetto sulla rivista Cities – grazie alla collaborazione con Angelo Cucchetto – con un breve articolo.

Modalità: max 10 lavori individuati attraverso call specifiche (reportage, ritratto, paesaggio, sport, eccetera) – 1 incontro con il team di lavoro – x/y incontri singoli one to one con i professionisti dedicati – 1 incontro finale con il team.

La squadra di professionisti:

Il team inserirà man mano, nel tempo, altri fotografi, tutor, professioni e professionisti di settore.

Coordinamento, Giuria e Tutor:

Federicapaola Capecchi – Curatrice di fotografia (curatela e consulenza), giornalista pubblicista, organizzazione mostre ed eventi, coreografa professionista ed esperta in fotografia di scena.

Leonello Bertolucci – Fotografo, photoeditor, giornalista, docente all’Istituto Italiano di Fotografia e del Corso di Fotografia di spettacolo

I tutor:

Leonello Bertolucci – editing – Il photoediting deve cucire addosso al progetto fotografico “l’abito” più adatto alle varie occasioni, come una mostra, un libro, una pubblicazione, un portfolio. Si tratta di costruire una sequenza narrativa potente ed efficace, con i suoi pesi e i suoi ritmi, che dia senso compiuto al progetto stesso e identità al suo autore.

Riccardo Venturi – reportage

Claudio Palmisano – post produzione

Federicapaola Capecchi – orientamento e affinamento dello stile personale (mettendo in relazione le potenzialità autoriali con i generi fotografici praticati)

Alessandro Trovati – fotografia sportiva

Andrea Frazzetta – reportage e ritratto

Michele Abriola – fotografia di matrimonio

Alessandro Albert – ritratto

Angelo Cucchetto – il marketing (come il progetto/lavoro può essere appetibile, vendibile a seconda dello scopo cui è destinato)

CLICCA QUI per vedere tutto dei Tutor di MAKING OFF

MAKING OFF è in collaborazione con PhotoMilano e Spazio Tadini Casa Museo

Collaborazione editoriale: Cities, Italian Street Photography e Photographers.it

Informazioni e costi: federicapaola@gmail.com

PRIMA CALL

Maggio 2020

RITRATTO e AUTORITRATTO

Invio del materiale fino al 8 giugno 2020

Invio del materiale fino al 8 giugno 2020

Foto singole: massimo 8

Progetti: massimo 25 foto

Invio materiale fino alle ore 12 del 8 giugno 2020

federicapaola@gmail.com – allegare biografia ed eventuale testo di presentazione.

Comunicazione (max 10) selezionati giovedì 11 giugno 2020 – Inizio lavori sabato 13 giugno 2020

Da sempre la fotografia racconta le persone, ne ritrae atteggiamenti, mimiche, maschere, ne documenta consuetudini e anche condizione sociale. Poi si sono cercati frammenti di senso della persona ritratta.

Un ritratto/autoritratto può essere una provocazione come quando Hippolyte Bayard si finge sarcasticamente annegato per protestare contro l’establishment francese dell’epoca che aveva trascurato le sue ricerche sul mezzo fotografico a solo vantaggio di Daguerre. Il ritratto come forma di fotografia di massa e come oggetto di culto. Il ritratto in studio e quello che va fuori dallo studio e si fa antropologia involontaria e si contamina di fotogiornalismo (August Sander, Erich Salomon,Alfred Eisenstaedt, etc). Il ritratto che perpetua, santifica, iconizza (Philippe Halsmancon il ritratto di Anna Magnani); l’aspetto psicologico del ritratto. Ovunque e comunque vi siate mossi, l’importante è che il ritratto è una fotografia potente, di una bellezza bruciante. Brucia un ritratto. E l’autoritratto solleva più domande di quelle a cui si risponde. (Federicapaola Capecchi)

QUI la CALL

MAKING OFF Opificio della fotografia

in collaborazione con:

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star