Robert Riger attraverso i ricordi di Andrea Rocco

Fotografo sportivo tra i più acclamati a livello internazionale, Robert Riger aveva anche un legame particolare con l’Italia, anche attraverso un suo grande amico, Andrea Rocco, conosciuto a Los Angeles nel 1986.

Andrea Rocco – complice anch’egli della sorpresa che sto preparando per il pubblico italiano insieme a Dawn Aberg Trustee of The Robert Riger Living Trust e ad Alessandro Trovati – è venuto a trovarmi a Milano e ne abbiamo approfittato per perderci un momento nei ricordi di Robert Riger persona, non solo fotografo.

Andrea Rocco ci ha raccontato del loro incontro e della nascita della loro amicizia. Tutto inizia a Los Angeles dove Andrea Rocco si è trasferito per lavoro. Con lui la famiglia e due figlie che diventano compagne di classe dei figli di Robert Riger.

La casa di Andrea Rocco comincia a diventare un appuntamento costante per Robert Riger e iniziano anche alcune esperienze lavorative insieme: il Giro d’Italia del 1989 e una collaborazione con il quotidiano italiano Il Manifesto.

Insieme vivono molti momenti degli ultimi anni di Robert Riger, come l’incontro in ascensore con il mito Pelè, di cui Robert Riger filmò e fotografò la storica rovesciata nel film “Fuga per la vittoria” mentre erano alla conferenza stampa dei Mondiali di Calcio del 1994.

Andrea Rocco ci ha permesso di fare, anche con noi, una chiacchierata tra amici, ripercorrendo alcuni aspetti peculiari dell’uomo Robert Riger. Del quale traspare, costante, questa profonda attenzione per l’essere umano e il mondo, che sono essi ad essere una quotidiana meravigliosa fotografia.

One of the most internationally acclaimed sports photographers, Robert Riger also had a special bond with Italy, partly through a great friend of his, Andrea Rocco, whom he met in Los Angeles in 1986.

Andrea Rocco – also an accomplice in the surprise I am preparing for the Italian public together with Dawn Aberg Trustee of The Robert Riger Living Trust and Alessandro Trovati – came to visit me in Milan and we took the opportunity to lose ourselves for a moment in the memories of Robert Riger as a person, not just as a photographer.

Andrea Rocco told us about their meeting and the birth of their friendship. It all began in Los Angeles, where Andrea Rocco had moved for work. With him were his family and two daughters who became classmates of Robert Riger’s children.

Andrea Rocco’s house began to become a constant appointment for Robert Riger and they also began some work experience together: the 1989 Giro d’Italia and a collaboration with the Italian newspaper Il Manifesto.

Together they experience many moments of Robert Riger’s later years, such as the lift meeting with the legendary Pelé, whose historic bicycle kick was filmed and photographed by Robert Riger in the film ‘Escape to Victory’ while they were at the 1994 World Cup press conference.

Andrea Rocco allowed us to have a chat among friends, going over some peculiar aspects of the man Robert Riger. This profound attention to the human being and to the world, which is a wonderful daily photograph, constantly shines through.

VEDI ANCHE Intervista con Dawn Aberg | SEE ALSO Interview with Dawn Aberg

LEGGI ANCHE Robert Riger e l’anima dello sport | READ ALSO Robert Riger and the soul of sport

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star