Ivana Galli a “10 minuti con” di TG FOTOGRAFIA

Fotografia che scompone e ricompone. Cerca, vede e guarda. Il soggetto in cerca di sé stesso, il fotografo in cerca anche di sé attraverso il soggetto. Qualcosa si scompone, espone i particolari, evidenzia frammenti, gli istanti di corpo che sono il tempo, il tempo della vita. Gli occhi si chiudono … per poi riscoprirsi aperti e grandi. Fotografia dove identità e simbolico – sia che si tratti di gesto, “non posa” o narrativa – sono strettamente connessi.

All’interno del TG FOTOGRAFIA (qui info https://federicapaola.wordpress.com/2021/03/10/tg-fotografia-torna-ad-aprile-2021/) un telegiornale dedicato solo alla fotografia, “10 minuti con” è un breve appuntamento con fotografi, sia nazionali che internazionali, dove si parla di alcuni aspetti fondamentali o di un loro lavoro o della loro ricerca in generale.

Ai 10 minuti con può seguire, a discrezione di Federicapaola Capecchi ed anche del gradimento dell’autore da parte del pubblico, un approfondimento che, a quel punto, diventerà lo speciale “focus on”.

Mercoledì 7 Aprile 2021 è stata la volta di Ivana Galli.

Con le abbiamo parlato di un suo progetto, “Ritratti scomposti”. Nato nell’autunno del 2016 dall’ attenta analisi di come un soggetto, posto di fronte ad uno specchio, interagisca con la propria immagine mettendo in atto, in fondo, una “recita”, mettendosi in posa e posizionandosi come si vede nel proprio immaginario. Ivana Galli allora decide di mettere i suoi soggetti dinanzi ad uno specchio frantumato, fatto letteralmente in mille pezzi ed è lei stessa, ogni volta, ad assemblare questi specchi.

Il rapporto con uno “specchio scomposto” muta l’atteggiamento e l’intenzione del ritratto, in quanto l’immagine riflessa non è più direttamente percepibile come propria.

Tutto quello che noi vorremmo “programmare”, a quel punto, svanisce, non è più fattibile; la fotografia non è più rappresentazione di ciò che accade, ma si apre al gioco dell’inatteso, creando una sorta di autoritratto, che contiene sia le intenzioni del fotografo che le aspettative del soggetto fotografato.

Questo “specchio scomposto” spiazza anche l’intenzione del fotografo, la muta di minuto in minuto; e lo porta a ricercare fino alla fine, navigando nelle molteplici dimensioni e possibili piani di lettura.

Da questo nascono i “ritratti scomposti”, frutto di un mix di casualità – ricercata – e da una profonda iterazione del tutto inaspettata, tra ritrattista e soggetto ritratto, un’indagine continua e intima del gesto fotografico.

Guardandoli riconosciamo una vitalità particolare in questi ritratti, qualcosa di intrigante che attira lo sguardo poiché come sottolinea Edward Weston “la grande difficoltà della fotografia risiede nell’indispensabile coincidere dello svelarsi della persona ritratta, della realizzazione del fotografo, della prontezza della macchina. Ma quando questi elementi coincidono, i ritratti realizzati con qualsiasi altro mezzo, scultura o pittura, sono a paragone delle cose fredde e morte“.

In questa ottica evidenziata da Weston il ritratto fotografico si trova a vivere in una sorta di ossimoro poiché esso è “non un’interpretazione, un’opinione parziale di quello che dovrebbe essere la natura, ma una rivelazione, un riconoscimento assoluto e personale del significato dei fatti“.

Sono ritratti al contempo soggettivi e universali perché pretendono di mostrare quegli elementi non necessari, forse, ma altamente significativi del soggetto ritratto.ù

Ivana Galli fa si che l’attenzione di chi guarda sia concentrata non solo e in maniera generale sul soggetto ritratto ma su quel determinato e specifico aspetto che lei ha posto come elemento fondamentale del ritratto, sulle modalità espressive che determinano l’intensità della rappresentazione, sull’energia coinvolgente che lega fotografo, soggetto e osservatore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star